IN ITALIA NASCE UNA NUOVA HOLLYWOOD

set 20, 2016     artuniverse   0 Comment     News

Una delle principali novità del panorama cinematografico italiano è sicuramente rappresentato dal progetto ambiziozo della Artuniverse di Piergiuseppe Zaia, filmmaker da oltre vent’anni, che si struttura in una trilogia fantascientifica dal respiro internazionale.

depardieu_faniLa casa di produzione cinematografica italiana, che è specializzata nel genere fantasy, vanta uno staff di prim’ordine (che si avvale tra gli altri di Ezio Gamba direttore della fotografia e di Andrea Torreano al montaggio), studi professionali per la creazione e l’elaborazione di soggetti 3D, studi di registrazione audio per cori ed orchestra e doppiaggio. L’imponente studio in Chroma Key le offre la possibilità di creare effetti speciali innovativi, e l’utilizzo di robotica, meccanica ed elettronica, le permette di potersi avvalere di droni autoprodotti per effetti cinematografici complessi.

I nomi presenti nel cast hanno suscitato molto entusiasmo, a partire da Gérard Depardieu, accolto all’aereoporto di Cerrione dalle autorità locali. William Shatner, Bruce Payne e Marc Fiorini sono gli altri nomi di spicco su cui hanno puntato il regista Zaia e il direttore di produzione, Eleonora Fani, (nella foto insieme a Depardieu) per sbarcare sul mercato americano con un prodotto relizzato quasi interamente su suolo italico, in location spettacolari e di prestigio storico-culturale come, ad esempio, la città di Venezia, il Castello di Verrès e il Castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean in Valle d’Aosta, il Ricetto di Candelo e il Brich di Zumaglia nel biellese.

zumaglia_brichLe stesse star presenti nel cast sono rimaste affascinate dal territorio, dalla cultura enogastronomica e dallo stesso progetto artistico, promettendo di ritornare al più presto per visitare meglio i luoghi toccati dal set del film. Il progetto sembra essere finalmente avviato verso la fase finale e i fan, non solo del territorio biellese, sono in attesa di sapere quando uscirà nelle sale cinematografiche.

 

 

Comments are closed.

Lingua: