OLTRE LE DIMENSIONI DELLO SPAZIO E DEL TEMPO

nov 4, 2016     artuniverse   0 Comment     News

Dietro l’invisibile linea di confine situata tra le mura dello spazio e del tempo, si nasconde una Totalità infinita composta da svariati livelli di realtà: il cosi detto “universo multidimensionale”, un insieme dei piani esistenziali nei quali creature con diversi gradi di fisicità conducono la loro vita, un’esistenza parallela alla nostra nella quale possono essere creature o anche a loro volta creatori.

Gli astronomi dell’Università di Auckland sostengono che ci siano circa 100 miliardi di pianeti abitabili, simili alla Terra, Se la Via Lattea contiene 100 miliardi di pianeti abitabili e se il numero delle galassie esistenti è pari a circa 500 miliardi, le probabilità che esista un pianeta che può ospitare la vita crescono decisamente.

Se consideriamo che il pianeta abitabile più vicino è Proxima Centauri b (chiamato anche Proxima b), che dista 4,2 anni luce dalla Terra e la nostra sonda più veloce, l’Helios II, può raggiungere la  velocità di 70km/s, ovvero lo 0,000234 della velocità della luce, questa impiegherebbe 17.000 anni circa per raggiungere Proxima b.

Per arrivare a una delle stelle a noi più vicine in tempi ragionevoli, diciamo in 50- 100 anni, avremmo bisogno di un sistema di propulsione in grado di spingersi ad almeno un decimo della velocità della luce, e cioè di quasi 30.000km/s.

Come faremo a raggiungere tali pianeti? Oppure come faranno gli abitanti di quei pianeti ad arrivare fino a noi? Quindi la domanda che avrebbe senso porsi è: li raggiungeremo prima noi oppure, grazie alla loro tecnologia avanzata, arriveranno prima loro qui nel sistema solare?

Il quesito sembrerebbe logico secondo una visione lineare fondata sui postulati di una prospettiva a tre dimensioni spaziali più il tempo, quale risulta dai nostri organi percettivi.
Ma, secondo una visione più ampia, il concetto si rivela distorto da una falsa realtà che blocca inesorabilmente la nostra percezione ad una distanza incolmabile tra il nostro mondo e le dimensioni che ci circondano.

L’idea dell’esistenza di una o più “razze aliene” provenienti da altri pianeti che potrebbero un giorno sbarcare sulla Terra è un concetto superato, incompleto. Attorno a noi, tra le dimensioni, si evolve un sofisticatissimo organigramma composto da entità e creature intelligenti extraterrestri/multidimensionali tra cui anche quelle che ci osservano da sempre qui sulla Terra che, da quelle dimensioni, hanno la possibilità di “manipolare” i sottolivelli confinanti interagendo fisicamente sul nostro piano di esistenza.

Da diversi anni infatti è in atto da parte “Loro” un vero e proprio intervento mirato qui sul nostro pianeta. Da un certo punto di vista noi potremmo essere sotto il dominio (custodia) di queste entità provenienti da un piano astrale parallelo. Esse potrebbero manifestarsi e controllarci tramite “soldati”, che agiscono per volere di un “qualcuno” posto su di un livello dimensionale più elevato, i famosi “men in black”, oppure attraverso cloni utilizzati come avatar, una ulteriore possibilità di controllo sul nostro mondo, o attraverso vere e proprie abduction.

Ci sono innumerevoli sfumature da analizzare e non è semplice comprendere totalmente cosa si nasconda dietro queste entità, di sicuro esse hanno da sempre interferito pesantemente sul nostro pianeta e pare evidente quanto questi esseri siano effettivamente superiori a noi in tecnologia ed evoluzione.

L’idea di extraterrestri/multidimensionali che svolgono precisi compiti legati alla “Manipolazione” e alla “Creazione”, con una “gestione totale” dei sottolivelli dimensionali a Loro appartenenti che si concatenano all’infinito, evidenzia che non esiste un solo ed unico Creatore o Dio, ma un intreccio senza fine di piani di esistenza ricchi di vita cosmica, tutti con i loro rispettivi CREATORI.

Comments are closed.

Lingua: